Dal 18 al 21 novembre 2017 ci sarà il GLUTEN FREE EXPO con un area Bio e in contemporanea il LACTOSEFREEEXPO, inserisci il codice R5BLQ per avere lo sconto sull'acquisto dei biglietti.

giovedì 28 gennaio 2016

Pane in padella

Descrizione: questo è un pane molto saporito ma anche semplice e veloce. Perfetto quando si ha poco tempo ma si vuole comunque avere del pane in tavola, o quando si hanno ospiti all'ultimo minuto.





Allergeni : nessuno
Adatto a : celiaci, allergici a latte, uova e vegani

Ingredienti :
100 gr farina di riso finissima *
20 gr farina di mais finissima *
20 fr farina di grano saraceno *
30 gr amido di mais *
70 gr amido di tapioca *
180 ml di acqua (indicativa)
8 gr sale
6 gr zucchero
7 gr polvere lievitante istantanea *
olio extravergine d'oliva qb
se lo avete disponibile potete usare 2 gr di guar ma non è fondamentale

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

(Ho utilizzato le farine  Impasto Io)


Procedimento:
Scaldate l'acqua in un pentolino, poi versate tutti gli ingredienti in un recipiente, tranne la polvere lievitante istantanea, mescolate con una forchetta e aggiungete piano piano l'acqua, dosate l'acqua a occhio, dovete raggiungere questa consistenza

Una volta raggiunta , preparate la padella sul fuoco e il coperchio.
Aggiungete solo alla fine la polvere lievitante all'impasto, mescolate bene in modo che non ci siano grumi, infine mettete in padella con sopra il coperchio, a fuoco basso, per almeno 10 minuti.
Dopo 10 minuti, alzate il tappo e verificate lo stato di cottura, prima di girarla deve risultare sotto rosata, dentro cotta e sopra un po' pallida, se non è così, rimettete il coperchio finchè non sarà cotta all'interno. 
Una volta cotta all'interno cospargete la parte pallida, d'olio d'oliva extravergine e sopra date una spolverata di farina di riso finissima, poi girate  il pane e alzate leggermente la fiamma per far abbrustolire anche l'altro lato.
Fate raffreddare e servite.
Rimane soffice anche se la preparate il giorno prima.


lunedì 25 gennaio 2016

La focaccia di Leo

Descrizione : Questa è la mia versione della focaccia senza latte, soffice proprio come quella al latte, rimane soffice anche il giorno dopo.


Allergeni: latte
Adatto a: celiaci, allergici alle uova


Ingredienti:
Per attivare il lievito:
25 ml acqua
4 gr lievito di birra 
2 gr zucchero

Per l'impasto:
100 gr farina di riso finissima *
20 gr farina di mais finissima *
20 fr farina di ceci *
30 gr amido di mais *
70 gr amido di tapioca *
200 ml di acqua (indicativa)
8 gr sale
6 gr zucchero
4 gomma di guar *
8 gr di polvere lievitante a base di succo d'uva e bicarbonato
pellicola trasparente per avvolgere la teglia
2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Preparate un recipiente dove la focaccia possa lievitare ma anche dove a fine lievitazione potete cuocerla, quindi una teglia rettangolare 22 x 10 cm circa, alta almeno 5-7 cm, metteteci della carta da forno. Se volete usare la classica teglia per pizza, dovete raddoppiare la dose dell'impasto.
Scaldate il latte di mandorla che servirà per attivare il lievito.
Poi mettete in un bicchiere, 6 gr di lievito, i 2 gr di zucchero e 25 ml di latte che avete scaldato, poi mettete sopra il bicchiere, della pellicola.
Scaldate l'acqua che serve per l'impasto.
A parte mettete le varie farine,lo zucchero, il sale,il guar, la polvere lievitante, aggiungete poi piano piano il l'acqua calda, valutate se è tutta necessaria, in base alla consistenza, deve essere cremosa ma densa, non liquida, in base alla consistenza diminuite l'acqua.
Questa è la consistenza prima di mettere il lievito attivato

 questa deve essere la consistenza dopo aver aggiunto il lievito di birra



Accendete il forno cottura statica a 50°, una volta raggiunti, spegnetelo.
 Il lievito sarà attivo solo se il composto che avete messo nel bicchiere, sarà diventato una schiuma e solo se il suo volume sarà aumentato, se risulta ancora liquido, dovete ripetere il procedimento.
Solo se attivo, mettetelo nell'impasto e mescolate ancora.
L'impasto risulterà cremoso, e molto idratato, non dovete aggiungere altra farina, per creare una focaccia così morbida e lievitata serve molta idratazione.
Quindi versate l'impasto nella teglia che avete preparato all'inizio, poi con le mani bagnate (non fredde) appiattitelo bene, poi mettete subito la pellicola intorno alla teglia, aggiungete un telo che avvolga bene e mettete in forno, ovviamente spento, ma preriscaldato.
Il latte aiuta molto la lievitazione, quindi in questa versione senza latte, vi consiglio di lasciarla lievitare almeno 5-6 ore. 
 A questo punto, prima di levare la pellicola, accendete il forno, cottura statica a 200°.
Una volta raggiunta la temperatura, levate la pellicola, create la forma della focaccia affondando le dita, e aggiungendo 2 cucchiai di olio d'oliva extravergine, poi, cuocete per circa 40 minuti.
Lasciate raffreddare e servite.
  



  

Ciabattina al grano saraceno

Descrizione: la ciabattina al grano saraceno è molto saporita, ed è perfetta per fare poi dei crostini. E'una ricetta che a mio parere và migliorata, perchè anche se rimane morbida, il giorno dopo tende ad asciugarsi. Ho voluto inserirla comunque, per avere intanto un'alternativa al classico pane, ma io continuero' a migliorarla. In questo caso vi consiglio di farla lievitare l'intera notte o l'intera giornata.

Allergeni: nessuno
Adatto a: celiaci, allergici alle proteine del latte, uova e vegani


Ingredienti:
Per attivare il lievito:
25 ml latte di mandorla
6 gr lievito di birra ( 1/4 di panetto)
2 gr zucchero

Per l'impasto:
170 gr farina di riso finissima *
20 gr farina di mais finissima *
65 farina di grano saraceno *
20 fr farina di ceci *
20 gr farina di lupino *
50 gr amido di mais *
50 gr amido di tapioca *
200 ml di acqua
8 gr sale
6 gr zucchero
4 gomma di guar *
8 gr di polvere lievitante a base di succo d'uva e bicarbonato
pellicola trasparente per avvolgere la teglia


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Preparate un recipiente dove la ciabattina possa lievitare e cuocere, come ad esempio una teglia per plumcake.
Scaldate il latte di mandorla che serve per attivare il lievito.
Poi mettete in un bicchiere, 6 gr di lievito, i 2 gr di zucchero e i 25 ml di latte che avete scaldato, poi mettete sopra il bicchiere, della pellicola.
Ora scaldate l'acqua che servirà per l'impasto.
A parte mettete le varie farine,lo zucchero, il sale,il guar, la polvere lievitante, aggiungete poi piano piano l'acqua calda .
Accendete il forno cottura statica a 50°, una volta raggiunti, spegnetelo.
 Il lievito sarà attivo solo se il composto che avete messo nel bicchiere, sarà diventato una schiuma e solo se il suo volume sarà aumentato, se risulta ancora liquido, dovete ripetere il procedimento.
Solo se attivo, mettetelo nell'impasto e mescolate ancora.
Create la forma della ciabattina e mettetela nella teglia, poi mettete subito la pellicola sopra la teglia e aggiungete un telo che avvolga bene e mettete in forno, ovviamente spento.
Lasciatela lievitare dalla mattina alla sera, oppure per l'intera notte.
 A questo punto, prima di levare la pellicola, accendete il forno, cottura statica a 200°.
Una volta raggiunta la temperatura, levate la pellicola, ricreate la forma della ciabattina, spennellate dell'olio d'oliva extravergine in superficie, poi cuocete per circa 40 minuti.
Lasciate raffreddare e servite.
  



  

Focaccia al latte

Descrizione : la focaccia è sempre stata la mia tipologia di pane preferita, anche se, da quando sono celiaca,  difficilmente ho trovato focacce degne di questo nome. Questa, a mio parere, e per i miei gusti è la focaccia piu' simile alle classiche. Gli allergici alle proteine del latte, dovranno aspettare ancora un po' ma arriverà anche la versione per voi. 



Allergeni: latte
Adatto a: celiaci, allergici alle uova


Ingredienti:
Per attivare il lievito:
25 ml latte
6 gr lievito di birra ( 1/4 di panetto)
2 gr zucchero

Per l'impasto:
100 gr farina di riso finissima *
20 gr farina di mais finissima *
20 fr farina di ceci *
30 gr amido di mais *
70 gr amido di tapioca *
1 cucchiaio di latte condensato
225 ml di latte (indicativo)
8 gr sale
6 gr zucchero
4 gomma di guar *
8 gr di polvere lievitante a base di succo d'uva e bicarbonato ( è semplicemente il lievito istantaneo)
pellicola trasparente per avvolgere la teglia
2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Preparate un recipiente dove la focaccia possa lievitare ma anche dove a fine lievitazione potete cuocerla, quindi una teglia rettangolare 22 x 10 cm circa, alta almeno 5-7 cm, metteteci della carta da forno. Se volete usare la classica teglia per pizza, dovete raddoppiare la dose dell'impasto.
Scaldate tutto il latte quindi 225 ml piu' i 25 ml che serviranno per attivare il lievito.
Poi mettete in un bicchiere, 6 gr di lievito, i 2 gr di zucchero e 25 ml di latte che avete scaldato, poi mettete sopra il bicchiere, della pellicola.
A parte mettete le varie farine,lo zucchero, il sale,il guar, la polvere lievitante, aggiungete poi piano piano il latte caldo, dovete verificare se è effettivamente tutto necessario.
Questa è la consistenza dell'impasto prima di inserire il lievito attivato

questa è la consistenza dopo aver messo il lievito



Accendete il forno cottura statica a 50°, una volta raggiunti, spegnetelo.
 Il lievito sarà attivo solo se il composto che avete messo nel bicchiere, sarà diventato una schiuma e solo se il suo volume sarà aumentato, se risulta ancora liquido, dovete ripetere il procedimento.
Solo se attivo, mettetelo nell'impasto e mescolate ancora.
L'impasto risulterà cremoso, e molto idratato, non dovete aggiungere altra farina, per creare una focaccia così morbida e lievitata serve molta idratazione.
Quindi versate l'impasto nella teglia che avete preparato all'inizio, poi con le mani bagnate (non fredde) appiattitelo bene, poi mettete subito la pellicola intorno alla teglia, aggiungete un telo che avvolga bene e mettete in forno, ovviamente spento, ma preriscaldato.
Dopo circa 3-4 ore, la focaccia se ben lievitata la troverete così.
 A questo punto, prima di levare la pellicola, accendete il forno, cottura statica a 200°.
Una volta raggiunta la temperatura, levate la pellicola, create la forma della focaccia affondando le dita, e aggiungendo 2 cucchiai di olio d'oliva extravergine, poi, cuocete per circa 40 minuti.
Lasciate raffreddare e servite.
  

  

sabato 23 gennaio 2016

Frollini ripieni alla crema di agrumi senza latte nè uova

Descrizione: frollini perfetti per bimbi e non, per colazione o merenda, leggeri ma gustosi. 




Allergeni : nessuno
Adatto a : celiaci, allergici a uova, proteine del latte, bambini, vegani

Ingredienti per 6 crostatine: 
60 gr Farina di mais *
30 gr Farina di riso finissima *
10 gr farina di grano saraceno *
12 gr amido di mais *
70 gr zucchero semolato
30 gr di farina di ceci *
2 cucchiai olio d'oliva extravergine
50 ml di acqua


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.


Procedimento:
Mettere in un bicchiere 25 ml di acqua e la farina di ceci, mescolare energicamente per qualche minuto fino a creare una crema.
In un recipiente a parte unire le diverse farine,  l'olio, lo zucchero e l'acqua, impastare qualche minuto, infine aggiungere la crema di ceci che abbiamo creato nel bicchiere.
Ricoprire con la pellicola e riporre in frigo per 30 minuti.

Accendere il forno a 180° cottura ventilata.
Se volete usare come ripieno, la crema di agrumi, iniziate a prepararla, trovate la ricetta qui, se invece preferite la crema al cioccolato senza latte nè uova, trovate la ricetta qui .
Stendere la frolla e creare i biscotti con le formine che si preferiscono.
Se volete fare i biscotti ripieni, stendete la frolla, poi mettete un cucchiaino di ripieno, poi mettete sopra un'altro strato di frolla, schiacciate bene intorno al ripieno in modo da sigillare bene i bordi, tagliate i bordi in eccesso. 
Poi, infornate a 180° per 15-20 minuti. 

Crema agli agrumi senza latte e uova

Descrizione: è una semplice ma gustosa crema agli agrumi, perfetta per gli allergici a latte e uova. Si puo' utilizzare per delle crostate che per i biscotti ripieni.


Allergeni : nessuno
Adatto a : celiaci, allergici a uova, proteine del latte, bambini, vegani

Ingredienti:
130 gr succo e scorza di agrumi ( limone, arancio, mandarino)
30 gr amido di mais *
40 gr zucchero semolato

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Mettere in un pentolino il succo e la scorza degli agrumi con lo zucchero, poi aggiungere l'amido di mais piano piano, sempre mescolando con la frusta a mano. 
Mettete sul fuoco e fate rapprendere, lasciate raffreddare un pochino e versate la crema quando è ancora tiepida.




venerdì 22 gennaio 2016

Nuvole di noci alle mele

Descrizione: sono dei muffin sofficissimi, per questo li ho chiamati nuvole, hanno solo 3 ingredienti, noci, uova e zucchero e sono davvero buoni. Si possono sostituire le noci con qualunque frutta secca.

 



Allergeni: Uova, noci 
Adatto a: celiaci, allergici alle proteine del latte, lieviti

Ingredienti per 4 tortine come in foto:
70 gr zucchero semolato
2 uova
100 gr noci sgusciate o mandorle o nocciole
metà mela ( circa 40 gr)

Procedimento:
Accendete il forno a 180° cottura statica.
Frullate le noci, poi sbucciate e tagliate a fettine sottili le mele.
Dividere gli albumi dai tuorli, sbattete i tuorli con lo zucchero e le noci tritate, a parte montate a neve gli albumi.
Infine unite gli albumi facendo attenzione a non smontarli, mescolando sempre dal basso verso l'alto con una spatola in silicone, poi aggiungete le fettine di mele spezzetate ancora in due e mescolate.
Mettete l'impasto all'interno dei pirottini e infornate per circa 15-20 minuti, controllando sempre la cottura.








giovedì 21 gennaio 2016

Focaccina ai ceci

Descrizione: focaccine tanto semplici e veloci, quanto buone. Io le utilizzo sopratutto quando siamo fuori casa per la loro praticità, oppure come sostituto dei classici legumi.

Allergeni: mandorla
Adatto a : celiaci, allergici alle proteine del latte, uova e vegani

Ingredienti per una focaccina: 
20 gr farina di ceci *
10 gr farina di grano saraceno *
30 gr latte mandorla *
1 cucchiaio d'olio d'oliva extravergine

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.


Procedimento:
Unire tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare, quando il composto sarà omogeneo,
versarlo in una padella antiaderente e dopo qualche minuto girarlo.
Una volta cotto, lasciate raffreddare e servite.  

I cracker di Leo

Descrizione: questi sono i cracker preferiti di Leo, oltre ad essere saporiti e friabili , hanno le forme degli animali che lui adora.


Allergeni: nessuno
Adatti a : celiaci, allergici alle proteine del latte, uova, lieviti e vegani


Ingredienti:
60 gr Farina di mais *
30 gr Farina di riso *
10 gr farina di grano saraceno *
12 gr amido di mais *
30 gr di farina di ceci *
2 cucchiai olio d'oliva extravergine
50 ml di acqua
un pezzettino di rosmarino
sale qb


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.


Procedimento:
Mettere in un bicchiere 25 ml di acqua e la farina di ceci, mescolare energicamente per qualche minuto fino a creare una crema.
In un recipiente a parte unire le diverse farine,  l'olio, il rosmarino sminuzzato,l'acqua impastare qualche minuto, infine aggiungere la crema di ceci che abbiamo creato nel bicchiere.
Ricoprire con la pellicola e riporre in frigo per 30 minuti.
La frolla deve risultare morbida ma non appiccicosa.
Accendete il forno a 180° forno statico.
Stendere l'impasto creando una sfoglia molto sottile, circa di due millimetri, creare i crackers con le forme che preferite, e se vi piace, potete aggiungere sopra del sale.
Infornate per circa 15 minuti, poi controllate la cottura, saranno pronti, quando diventeranno croccanti.
Lasciate raffreddare e servite. 

Crostatina Crumble di ricotta e carciofi

Descrizione: questo clumble puo' essere un antipasto molto sfizioso e gustoso 

Allergeni: uova, latte(nel ripieno, eventualmente sostituibile)
Adatto a: celiaci, allergici a lieviti, e latte ( se si modifica il ripieno)

Ingredienti per la frolla salata:
60 gr farina di mais finissima *
40 gr farina di riso *
10 gr farina di grano saraceno *
12 gr amido di mais *
1 uovo
2 cucchiai olio d'oliva extravergine
25 gr acqua
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
120 gr ricotta di pecora
1 uovo
15 gr farina  di riso *

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.


Procedimento:
In un recipiente unire le diverse farine, l'uovo, l'olio,  il sale, iniziare ad impastare e aggiungere piano piano l'acqua. L'impasto deve risultare omogeneo, malleabile ma non appiccicoso, se risulta troppo secco aggiungere acqua, se invece risulta troppo umido aggiungere farina di riso.
Ricoprire con la pellicola e riporre in frigo per 30 minuti.
Accendete il forno a 180 ° cottura statica 
Mettere della farina di riso sul piano di lavoro e stendere la frolla, poi mettetela negli stampini per crostatine precedentemente inoleati e  mettetele in forno per 10 minuti.
Mantenete un pezzo di frolla per creare il crumble successivamente.
Nel frattempo preparate il ripieno, mettendo la ricotta, l'uovo e la farina in un recipiente e mescolate finchè non diventa una crema omogenea.
Se volete aggiungere dei carciofi come nella foto
Frullate 3 carciofi e uniteli alla crema di ricotta, oppure se preferite potete aggiungere dei pezzi di pancetta.
Passati i 10 minuti, levate le crostatine e farcitele.
Per creare il crumble, prendete la frolla che avete messo da parte e aggiungete della farina di mais, poi con l'aiuto della farina, sbriciolate la frolla sopra le crostatine e infornate nuovamente per altri 15 minuti.
Il ripieno sarà pronto quando si sarà solidificato, se passati 15 minuti non è ancora compatto, fatelo cuocere ancora, finchè non sarà pronto. 
Terminate la cottura facendo abbrustolire il crumble con cottura grill per qualche minuto.
Lasciate raffreddare e servite.










Sor Ruioloso

Descrizione: dolce tipico sardo a base di ricotta, molto semplice e golosa.



Allergeni: latte, uova
Adatto a : celiaci 

Ingredienti per la porzione in foto:
125 gr  ricotta di pecora fresca
1 tuorlo
25 gr zucchero semolato + qb per cospargerli dopo la cottura
15 gr farina di riso + riso per impanare le palline prima della frittura *
10 gr amido di mais * (o fecola di patate)
1/2 scorza di limone
olio per friggere

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Mettete  in un recipiente la ricotta ben scolata con le uova e lo zucchero e mescolate bene, finchè non diventerà un composto cremoso, aggiungete poi la farina e l'amido, continuando a mescolare. 
Mettete dell'altra farina di riso in un'altro piatto e formate delle palline.
Friggete le palline, lasciatele qualche minuto, che cuociano bene all'interno.
All'interno devono essere ben cotti come in foto:

Una volta pronti, cospargeteli di zucchero semolato e lasciate raffreddare.








martedì 19 gennaio 2016

Angel cake con caramello agli agrumi

Descrizione: E' una torta di origine americana, a base di albumi, semplicissima, molto soffice e delicata.  La classica ricetta prevede 12 albumi, questa no, perchè con queste farine in particolare, oltre i 7 albumi, il loro sapore diventa eccessivo e sovrasta gli aromi di vaniglia e amaretto.



Allergeni : uova
Adatto a : celiaci, allergici alle proteine del latte

Ingredienti :
100 gr Farina  riso *
35 gr Farina  mais *
 15 gr Farina grano saraceno *
1 bacca vaniglia
7 albumi
1 cucchiaino di liquore di amaretto *
1 bustina di lievito vanigliato *
90 gr di zucchero semolato

Ingredienti per il caramello agli agrumi:
90 gr di zucchero semolato
45 gr di succo di agrumi (circa 1 limone e 1 arancio)


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:  
Montare a neve gli albumi.
A parte mischiare le farine, aprire il baccello di vaniglia ed estrarre i semi, il lievito, il liquore.
Il liquore si puo' sostituire con un piccolo amaretto o con due mandorle amare tritate. 
Aggiungere gli albumi montati e mescolare con una spatola in silicone dal basso verso l'alto delicatamente, facendo molta attenzione a non smontare gli albumi.
Mettere in una tortiera di circa 20 cm, precedentemente inoleata, e infornate a 180 ° per 30 minuti.
Terminati i 30 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti.
Una volta cotta,spegnete il forno e lasciatela riposare per 10 minuti all'interno del forno.
Poi lasciatela raffreddare.
Nel frattempo preparate il caramello agli agrumi, mettendo il succo degli agrumi e lo zucchero in un pentolino, cuocere a fuoco basso, finchè non si caramella.
Una volta pronto versatelo sopra la torta e se vi piace aggiungete della scorza grattugiata del limone e dell'arancio. Quando il caramello si sarà raffreddato, sarà pronta per essere servita.













Crostata di pere e crema al caramello con frolla alla panna

Descrizione: in questa ricetta, a differenza delle altre, ho cercato di riprodurre una crostata molto invitante che ho trovato in una rivista che a me piace molto, cioè "La Cucina Italiana". Non si tratta della classica frolla, ma di una frolla con panna, quindi più friabile e morbida, con una delicata ma golosa crema al caramello e con sopra delle pere caramellate nel vino, che rimenendo morbide e umide danno una sensazione di freschezza. Qui trovate il link della ricetta originale di "La Cucina Italiana"


Allergeni: uova, latte
Adatta a : celiaci, allergici a lieviti 

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Ingredienti per la frolla:
260 gr farina di riso *
40 gr farina di mais finissima *
40 gr amido di mais *
10 gr farina di grano saraceno *
40 gr zucchero semolato
40 gr zucchero a velo *
40 gr zucchero di canna
1 uovo intero
3 tuorli
50 gr burro
70 gr panna 
1 limone
sale un pizzico
Procedimento:
Impastate le farine, la maizena, lo zucchero semolato, di canna e a velo, con il burro a pezzetti, la panna, 1 uovo intero e 3 tuorli,un pizzico di sale e mezza scorza di un limone. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, avvolgerlo nella pellicola e lasciate riposare in frigo per circa un ora.
Una volta pronta, a differenza della ricetta originale, consiglio fare una cottura veloce, prima di farcirla per il rischio che possa poi non cuocere bene nella parte interna.
Quindi cuocere per 20 minuti a 180° forno ventilato.

Nel frattempo preparate la crema

Ingredienti per il caramello:
80 gr zucchero
 acqua qb
Preparazione:
Cuocete lo zucchero semolato con un goccio di acqua, finchè non si caramella diventando di colore bruno.
Versatelo su un piano di marmo o sulla carta da forno e lasciatelo raffreddare. Una volta freddo, spezzettatelo.

 Ingredienti per la crema al caramello:
 il caramello preparato in precedenza 
3 tuorli
75 gr zucchero semolato 
20 gr farina di riso *
250 gr latte
1 baccello di vaniglia
Procedimento:
Mettete il latte in un pentolino con il baccello di vaniglia aperto per il lungo. 
A parte, battete i tuorli con lo zucchero e la farina.
Quando il latte stà per bollire, levatelo dal fuoco, versatelo nelle uova sempre mescolando, e rimettete tutto sul fuoco, finchè non si rapprende e diventa una crema, poi versate il caramello spezzettato e mescolate finchè non si scioglie completamente, poi lasciate raffreddare.
Fate raffreddare la crema in una ciotola, coperta con uno strato di zucchero semolato e con la pellicola.

  Ingredienti per le pere caramellate:
3 pere (850 gr)
20 gr burro
mezzo bicchiere di vino bianco fermo
1 cucchiaio di zucchero semolato
Procedimento:
Detorsolate la pere senza sbucciarle, poi tagliatele a metà. Disponetene 5 metà con il taglio in basso in una padella con mezzo bicchiere di vino bianco,il burro, e lo zucchero semolato.
Cuocete con il coperchio finchè il liquido non evapora e le pere non cominciano a caramellarsi. 

Per concludere :
Una volta terminate le varie preparazioni, mettere la crema al caramello all'interno della crostata

disponete le pere caramellate sopra la crema, lasciandone una da tagliare a dadini per riempire i vuoti.

Infornare nuovamente a 185° per 20 minuti.
Consiglio di inserire la pera caramellata, tagliata a dadini, solo dopo, per evitare che si bruci.
Ora potete servire


















sabato 16 gennaio 2016

Girelle senza glutine, latte, amidi con farine naturali

Descrizione: Ho cercato di imitare le famose merendine girelle. Questa è la versione che si assomiglia di più. A differenza di quello che si può pensare, è una ricetta semplice e richiede una decina di minuti in più rispetto al classico rotolo.

Allergeni : uova
Adatto a : celiaci, allergici  a proteine del latte e lieviti. 


Ingredienti per il panbiscotto : 

130 gr Farina  riso *
25 gr Farina  mais finissima *
10 gr amido di tapioca *
1 bacca vaniglia
6 uova
200 gr zucchero
1 cucchiaino di miele
10 gr di cacao 

Ingredienti per la bagna ( non è fondamentale) :
30 gr acqua 
30 gr rum invecchiato almeno 7 anni (oppure succo di mandarino)
8 gr zucchero a velo
Versate tutti gli ingredienti in un bicchiere e mescolate con un cucchiaino.

Ingredienti:
50 gr cacao amaro in polvere *
200 gr latte di mandorla *
100 gr zucchero

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento: 
Iniziate preparando la crema al cioccolato, in alternativa potete usare una crema pronta o la Nutella .
Mettete il latte di mandorla in un pentolino, aggiungete poi il cacao, l'amido di mais setacciati e lo zucchero, piano piano, mescolando con un frustino, in modo che non si creino dei grumi, mettete sul fuoco e fate addensare, poi mettetela in un recipiente e lasciatela raffreddare.
Nel frattempo, preparate la base.
Montare  a neve gli albumi con 100 gr di zucchero (quindi la metà dello zucchero previsto) e accendere il forno su cottura statica a 170°.
A parte, montate i tuorli con lo zucchero restante, quindi gli altri 100 gr, finchè non risultano chiari e ben spumosi.
Aggiungete poi tutte le farine (tranne il cacao), i semini all'interno della bacca di vaniglia e il miele.
Unite gli albumi, mescolando con una spatola in silicone, dal basso verso l'alto  facendo attenzione a non smontarli. 
Prendete una ciotola e versare circa un terzo dell'impasto, aggiungere a quest'ultima i 10 gr di cacao amaro e mescolate delicatamente cercando di non smontare l'impasto.
Mettete l'impasto al cacao, nella teglia del forno bel inoleata, poi sopra mettete l'impasto normale, e infornate per circa 15 minuti.
Lasciatela raffreddare completamente.
Nel frattempo preparate la crema al cioccolato con il latte di mandorla, che trovate tra le ricette del blog, oppure prendete la crema al cioccolato che preferite.
Poi preparate la bagna, al rum per gli adulti e con il succo di mandarino per bambini

Per completare:
Una volta raffreddato il rotolo appoggiateci sopra della pellicola e rovesciate come in foto
quindi tenendo lo strato al cioccolato rivolto verso l'alto.
Mettete la bagna in maniera omogenea.
Poi aggiungete uno strato molto sottile di crema al cioccolato.
Successivamente, con l'aiuto della pellicola arrotolare il rotolo e avvolgetelo nella pellicola per una decina di minuti.
Terminati i 10 minuti dovrebbe risultare un rotolo ben unito come in foto.
Consiglio di lasciarla riposare almeno un oretta, in modo che la bagna si uniformi e si assorba bene, ma non è fondamentale.

Ora potete tagliare delle rondelle di circa 2 cm 

Se volete anche immergere un lato della girella nel cioccolato, dovete semplicemente sciogliere del cioccolato fondente a bagnomaria.
Una volta sciolto, potete metterlo sopra la girella.
In questo caso, per far asciugare più velocemente il cioccolato potete mettere le girelle in frigo.
Appena il cioccolato sarà asciutto la girella è pronta.

giovedì 14 gennaio 2016

Biscotti di grano saraceno di Alessia

Il motivo che mi ha spinto a creare questo blog è stato condividere le mie ricette.
Per anni le ho sperimentate e ho deciso di condividerle, nella speranza di poter essere d'aiuto a chi come me, quando ho scoperto la celiachia nel 1997, si è trovata spaesata. 
Abituata ad impastare con mia nonna, mia mamma, le mie zie, con le farine di grano, mi trovavo davanti un'impresa, impastare con una specie di farina che sembrava calce. 
Quindi ho presto scoperto gli amidi ma sopratutto le altre farine, più proteiche, più facilmente malleabili ma anche molto saporite, tra queste come avrete notato la mia preferita è il grano saraceno, non a caso la utilizzo in tutti gli impasti, dolci e salati. 
Io preferisco sempre le ricette con farine naturali, perchè si puo' ridurre l'apporto di amidi e aumentare quello delle fibre. 
Dando uno sguardo ad altri siti con ricette di farine naturali, ho trovato un bel sito con una bella pagina facebook, che ha diverse ricette con farine naturali, molto interessanti. 
Non vi ho mai proposto altri blog o siti, perchè non sempre le ricette con farine naturali che ho trovato, mi piacciono o escono bene. In questo caso oltre a uscire benissimo, mi sono piaciuti tantissimo, poi non contenendo neanche latte,nè uova, sono adatti anche a Leo.
In tal proposito ringrazio Alessia, sia per le ricette fantastiche, sia per la gentilezza e disponibilità.

Potete trovare la ricetta e il suo sito qui:  




Post in evidenzaTorta fredda di mandorle e cocco alle more (senza glutine e latte)

Torta fredda di mandorle e cocco alle more (senza glutine e latte)

Descrizione: Una torta fresca, oltre che senza glutine, anche senza latte, adatta ad allergici e vegani. Approfitto di questa ricetta e di ...